Cartellone estivo SOMS 2017 e convocazione assemblea elettiva del collegio sindacale, dei probiviri dei revisori dei conti ed approvazione nuovo statuto 6 agosto 2017 festa del socio

Cartellone estivo SOMS (Società Operaia Spoltore) 2017 

A Spoltore il 10 agosto 2017 si terrà la manifestazione Burraco sotto le stelle, il 26 agosto il concerto di musica barocca dell'Ensemble 600/900

Il 27 agosto il concorso nazionale Miss Blumare.

il 29 agosto Gala con Le Brigantesse il film ed il cast.

Convenzioni: ZioPepe pizzeria; Audiolux service; Eugenio Salvatore fotografo; Ideapaolucci; La Locanda Ristorante.

DL SUD: PEZZOPANE (PD), ECCO IL MIO SUBEMENDAMENTO PER SICUREZZA DI A24 E A25

La posta in gioco sulla questione autostrade in Abruzzo è altissima. Non sottovalutiamola e le forze politiche escano da schemi e preconcetti: in Abruzzo e nel Lazio c'è urgenza di intervenire sulla sicurezza di A24 e A25: ben tre terremoti, nel 2009, 2016 e 2017, nonché altri eventi calamitosi hanno reso ancor più irrinunciabile un intervento. Per accelerare l'operazione ho presentato un subemendamento ad una modifica del governo al decreto Mezzogiorno che consentirà al concessionario delle autostrade dei Parchi di utilizzare parte dei canoni derivanti dalle tariffe autostradali per i lavori di messa in sicurezza dei viadotti". Lo dice la senatrice del Pd Stefania Pezzopane, eletta in Abruzzo.
"Si tratta di una modifica fondamentale - prosegue Pezzopane - per evitare che i canoni vadano all'Anas e che quindi per completare le opere si ricorra nuovamente ad un rincaro delle tariffe autostradali. In particolare si dispone che il concessionario di autostrade dei Parchi possa utilizzare i canoni fino ad un importo pari a 564.510.913,00 euro per l'immediato avvio ed esecuzione dei lavori di messa in sicurezza urgente delle tratte autostradali A24 ed A25. Tutto è possibile, tranne due cose: rinviare gli interventi urgentissimi sui viadotti e far ricadere tutto sulle tariffe e quindi sui cittadini. Suggerisco a qualche politico poco informato di approfondire il testo della 'manovrina' e leggere le motivazioni che hanno indotto la Giunta Regionale ad impugnarla davanti alla Corte Costituzionale. Nessuno vuole esentare Strada dei Parchi dal pagamento del canone. La norma che l'Abruzzo impugna dice altro. Individua l'Anas e non il ministero come soggetto che incassa quel canone. Questo significa che se le cose rimangono così, non un euro di quei soldi potrà essere reinvestito dallo Stato nella struttura perché l'Anas non è più il proprietario delle autostrade. Tradotto: tutti gli interventi di manutenzione andranno caricati sui pedaggi, come prevede la norma. Se invece i soldi finiscono al ministero, il ministero può restituirli al Lazio e all'Abruzzo, spendendoli per la sicurezza di una autostrada che ha subito danni da calamità naturali totalmente imprevedibili e fuori da qualunque possibile programmazione. Una condizione particolarissima riconosciuta tra l'altro nel decreto post sisma 2009. Ora, se dovessero prevalere i ragionamenti di Sospiri e di Forza Italia in Regione, tutta la sicurezza dell'autostrada sarebbe a carico dei cittadini. Se invece dovessimo aver ragione noi, alla Corte Costituzionale o in Senato approvando l'emendamento, lo Stato - conclude Pezzopane -  potrebbe decidere di sollevare automobilisti, lavoratori, imprese da ulteriori rincari, spendendo i soldi del canone per la manutenzione dell'autostrada che li produce e non per le spese di bilancio dell'Anas che saranno certamente importanti ma che vengono dopo l'interesse degli abruzzesi".

Roma, 18 luglio 2017

Alle falde del Gran Sasso dal 27 al 30 luglio la XIII Sagra della Frittella Ornanese

COLLEDARA – In località Ornano Grande di Colledara dal 27 al 30 luglio torna l’atteso appuntamento gastronomico con la “Sagra della Frittella ornanese”, ormai giunto alla tredicesima edizione con l’organizzazione dell’associazione “Circolo Culturale Ornano Grande” e il patrocinio del Comune di Colledara.

Tutte le sere, dalle 19, stand gastronomici per gustare i prodotti tipici della vallata: frittelle, arrosticini, patate, ampia scelta di primi piatti ed altro. Grande protagonista la fragrante frittella ornanese, ammassata, spianata e fritta alla maniera tipica delle massaie del paese, e farcita con prosciutto crudo, formaggi, salumi tipici e una speciale salsa ai funghi.

 

Col passare del tempo – spiega il sindaco di Colledara, Manuele Tiberii -  l’evento dedicato a questo piatto tipico è riuscito a ritagliarsi un posto di tutto rispetto nel panorama delle molte sagre estive del territorio teramano, attirando ad Ornano una quantità di visitatori sempre maggiore. Quest’anno gli organizzatori sono giunti alla 13° Edizione con la voglia di fare sempre meglio”.

 

Nello staff dell’evento – aggiunge il consigliere con delega alle associazioni, Diego Fiore -  gran parte della popolazione ornanese che, con passione e spirito collaborazione, ogni anno punta a rendere sempre più soddisfacente l’esperienza offerta ai visitatori. Quest’anno l’evento impegna circa 40 volontari”.

 

Oltre alla frittella – aggiungono gli organizzatori del Circolo Culturale Ornano Grande, Samuele Bagnoli eGabriele D’Archivio -  rispetto alle prime edizioni sono stati aggiunti al menu i classici arrosticini abruzzesi e alcuni primi piatti tipici della zona, al fine di offrire una più ampia scelta di pietanze della trazione locale”.

 

Inoltre, in programma intrattenimento musicale e spettacoli tutte le sere: il 27 luglio esibizione e animazione a cura della scuola di ballo “Calor Latino”, il 28 luglio si balla al ritmo di pizzica con gli “Alla Bua”, il 29 esibizione di Vittorio il fenomeno e la Fenomeno Band, il 30, infine, alle ore 15 gara di briscola, spettacolo serale con Elio Giobbi Group e alle 23.30 l’estrazione della lotteria che chiude tradizionalmente la manifestazione.

Il Comune di Montorio adotta la piattaforma Synappse Alert System per la gestione delle emergenze

Un’applicazione innovativa sviluppata da una società teramana per comunicare l’emergenza e adottata in via sperimentale dal Comune di Montorio. Gli sviluppatori: “È la differenza tra caos e controllo, tra un disastro e una soluzione contenuta”

 

MONTORIO AL VOMANO - Il Comune di Montorio adotta a piattaforma Synappse Alert System: un’applicazione innovativa che rivoluziona i sistemi di allerta e comunicazione ai cittadini in caso di emergenza. A presentarla sono intervenuti questa mattina in conferenza stampa al Consorzio Bim il vicesindaco e assessore alla Protezione Civile, Andrea Guizzetti, insieme a Luigi Fazzini Flavio Ciaci della Pim Srl, società teramana che ha sviluppato l’applicativo. L’amministrazione montoriese si è dotata dal mese di luglio di una piattaforma che rende fruibili in modalità mobile per tutti i cittadini le informazioni e i servizi di utilità pubblica tramite un servizio di connessione satellitare operativo h24:

La soluzione proposta – spiega l’assessore Guizzetti – consente di rendere immediata la comunicazione tra Amministrazione e utenti. L'accesso in mobilità ai servizi garantisce una costante disponibilità di informazioni 24 ore su 24, che si rivela particolarmente utile in caso di comunicazioni di emergenza. Abbiamo adottato questo sistema perché quello che è successo a gennaio non debba più ripetersi. Il Comune potrà infatti informare la cittadinanza attraverso il servizio multicanale in tempo reale, grazie all'invio di notifiche sui dispostivi in merito alle allerte idrogeologiche, meteorologiche, news, info ecc. con possibilità di allegare file su eventuali decreti o ordinanze”.

 

Il sistema consente anche un’accurata verifica dell’informazione diretta all’esterno, attraverso una installazione back-office per la gestione di tutte le fasi attraverso rigidi sistemi di controllo e di autenticazione. Inoltre, è stata installata sulla sede municipale un’antenna wi-fi per le trasmissioni in caso di urgenza attraverso la rete satellitare.

 

Synapse Alert System rivoluziona il modo di comunicare dell’amministrazione pubblica -spiega Luigi Fazzini titolare di Pim Srl -. In caso di emergenza o situazioni critiche è fondamentale avvisare le persone con la massima tempestività e accuratezza in modo da ridurre i danni e salvare vite umane. I residenti si aspettano di conoscere, in tempo reale, le emergenze locali, come una frana, un incendio, un incidente grave o qualsiasi altro evento calamitoso. Le autorità locali grazie a Synapse Alert System possono trasmettere alle persone interessate informazioni di geo-targeting in tempo reale attraverso canali multipli. L’app fornisce un affidabile sistema di massa per le notifiche, progettato e testato in casi di emergenza. Consente di avvertire tutti i residenti, quelli di una determinata area o di allertare unità specifiche, come le squadre di soccorso.  È la differenza tra caos e controllo, tra un disastro e una soluzione contenuta. La tecnologia è adattabile alle esigenze specifiche, la piattaforma bi-direzionale e multi-canale, si collega praticamente a tutti i sensori disponibili e a tutti i canali di distribuzione come sirene, cercapersone, applicazioni per smartphone, sms/text, social media, internet, e-mail, dialer automatici, sistemi di annuncio e cartellonistica. Il sistema permette di decidere precisamente cosa comunicare e a chi”.

Arriva “Camplilandia”: il 22 luglio a Campli centro storico a misura di bambino

CAMPLI - Il centro storico del borgo farnese si trasforma in grande spazio a misura di bambino per la manifestazione “Camplilandia”, ideata e promossa dal Comune di Campli sabato 22 luglio, dalle ore 18.

Il centro storico pienamente fruibile – spiega il sindaco Pietro Quaresimale – è pronto ad accogliere in piazza Vittorio Emanuele e piazza San Francesco, trasformate per l’occasione in un grande parco divertimenti all’aperto, i piccoli visitatori con le loro famiglie per una giornata espressamente dedicata a loro”.

Prosegue con questa iniziativa alla prima edizione, l’impegno dell’amministrazione comunale con un programma di attività espressamente dedicato all’infanzia – aggiunge l’assessore agli Eventi e Pubblica Istruzione, Maria Angela Vanni -. Grande successo hanno riscosso anche le colonie estive e il campus gratuito per bimbi da 0 a 3 anni attivato con il contributo della Regione Abruzzo”. 

Sabato il centro di Campli si trasformerà in vero e proprio paese dei balocchi en plein air con tantissime attrazioni: “Ci saranno spettacoli di magia, circo, trampolieri, truccabimbi, baby-dance e baby dj set, gonfiabili, giochi statici e dinamici -  annuncia il direttore artistico della manifestazione,Silvio Di Carlo -. Non mancheranno palloncini, spettacoli di bolle di sapone e postazioni per la distribuzione di zucchero filato e pop-corn”.

Il regno dei più piccoli è a Campli il 22 luglio con “Camplilandia”: tutte le attrazioni sono ad ingresso libero.

Una Tegola Spezzata, progetto di solidarietà lanciato da Explora “Percorso Bonatti” e Interamnia world cup, Amatrice sul tetto del Mondo

Il progetto di solidarietà lanciato da Explora si chiama “Amatrice sul tetto del Mondo” ed ha preso avvio domenica 9 luglio, attraverso un’escursione lungo il “Percorso Bonatti”. In questa occasione, anche quest’anno legata alla manifestazione teramana “Interamnia Handball World Cup” e al tradizionale evento “Pietre e popoli del mondo” promosso da Explora, il Percorso Bonatti è partito proprio da Amatrice e, attraverso la vetta del Monte Gorzano e quella del Monte Corvo, ha raggiunto Rocca Calascio nell’Aquilano. La giornata è stata realizzata in collaborazione con il CAI di Amatrice. Presenti il responsabile di questo Andrea Sebastiani e una delegazione del 118, la tegola spezzata, insieme al gagliardetto del CAI sez. Alpinismo giovanile di Amatrice, è stata presa in consegna dal team di Explora e in ottobre arriverà nelle regioni himalayane, seguendo il tracciato nepalese del “Percorso Bonatti”, per essere posta sul rifugio più alto al mondo, nella Rolwaling Gaurishankar-Everest Area.

Inaugurato esattamente un anno fa (il 9 luglio 2016 a Nerito di Crognaleto) e ideato dallo stesso Peluzzi e da Luigi Grimaldi dell’Associazione Explora, il “Percorso Bonatti” è dedicato alla memoria del grande alpinista Walter Bonatti e la sua implementazione è stata sostenuta anche dal Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, ricevendo il patrocinio morale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. E’ un percorso pensato per gli amanti della wilderness e dell’avventura e si sviluppa in ambienti di natura incontaminata e spesso “segreta”: dai boschi di faggio e abete bianco dei Monti Cardito e Campiglione, attraverso le valli glaciali del Monte Corvo e le creste rocciose delle Malecoste, fino a raggiungere Campo Imperatore e Rocca Calascio. L’unicità del percorso è quella di poter essere affrontato dai versanti aquilano, teramano e, da ieri, anche reatino, e di proseguire nella natura selvaggia della Rolwaling Valley, in Himalaya.

video realizzato dal Regista Editore Carmine Pelusi RETE TV ITALIA

 

 

BRUNO IMPALONI: “UN SINCERO ED AFFETTUOSO IN BOCCA AL LUPO AI MAGNIFICI EROI DELLO SCORSO ANNO…”

I momenti più difficili sono alle spalle. Ed i ringraziamenti vanno tutti all’Avv. Del Paggio, che ci ha trascinati, motivati ed entusiasmati nel momento più difficoltoso della storia della pallacanestro e del territorio camplese. Ma non bisogna certo dimenticare tutti i protagonisti dello scorso anno, che con i loro risultati sul campo ci hanno trasmesso un’energia incredibile.

Ed è stata dura separarsi da loro. Dover riaprire un ciclo completamente nuovo. Ma per qualcuno era impossibile mettersi in competizione con budget più importanti del nostro. Per altri si son dovute fare scelte “dolorose”. Per altri ancora ci siam potuti muovere in ritardo per mancanze di certezze. Per qualcuno, invece, “le parole” avevano un significato diverso e “la parola” un diverso valore.

Ma se i nostri giocatori sono stati tra gli ultimi ad avere mercato appena un anno fa ed i primi ad avere interesse quest’anno, un merito forse lo abbiamo anche noi. E soprattutto lo ha il nostro staff tecnico. E sono loro le nostre prime e convinte conferme.

L’annata è stata tribolata sul fronte societario ed ancora di più per la nostra cittadina. Ma abbiamo superato tutto e ci affacciamo a questa nuova stagione, convinti di aver dato il massimo, pur se tra qualche errore di percorso. E vedere e sentire piazze importanti con arretrati pesanti, ci da consapevolezza di quanto di buono abbiamo fatto. Che poi questo non ci venga riconosciuto e sulle altrui situazioni tutti tacciano, pazienza. Forse qualcuno mal convive con l’invidia!

Volevo togliermi due sassolini prima che diventassero macigni, volevo fare due precisazioni prima che qualcuno desse spiegazioni “di comodo”, volevo raccontare l’unica verità perché qualcuno non ne inventasse altre. E perché a certe voci si ponesse subito una fine.

Ognuno guardi il proprio ed ognuno curi, giustamente ma con correttezza, i propri interessi.

Un sincero ed affettuoso “in bocca al lupo” ai magnifici eroi dello scorso anno, li seguiremo tutti, sempre, con riconoscenza. Ora le nostre attenzioni, le nostre cure ed il nostro calore, dovranno essere per i nuovi arrivi. Con la speranza che possano ripercorrere le orme di chi li ha preceduti!

Mondiale U21 di Beach Volley: le azzurrine Traballi-Maestroni in finale per il Bronzo

Nel Mondiale Under 21 di Beach Volley, in corso di svolgimento a Nanchino, le azzurrine Gaia Traballi ed Ester Maestroni sono approdate alla finalina per il terzo posto. Dopo una splendida cavalcata la coppia italiana in semifinale è stata superata dalle russe Makroguzova-Kholomina 2-0 (24-22, 21-12). Molto combattuto il primo parziale, nel quale le azzurrine hanno anche sprecato alcuni set-point. Nel secondo, invece, la formazione russa ha subito preso il largo e si è aggiudicata l’incontro. Gaia ed Ester torneranno in campo domani per giocarsi la medaglia di Bronzo contro le statunitensi Mirkovic-Plummer.

CASE ATER, IL M5S PROPONE TRE MOSSE PER GARANTIRE DIGNITA’ PETTINARI “NEANCHE LA TRAGEDIA CHE HANNO SUBITO 84 FAMIGLIE HA SPINTO IL CONSIGLIO REGIONALE A TROVARE I FONDI CHE CHIEDIAMO DA ANNI”

Nello scorso Consiglio regionale si sono trovati, in pochi minuti,  5 milioni per SAGA e altri 3 milioni di refluenze Fira per alcune operazioni finanziare destinate a partecipate e grandi società. Ma non si è trovato neanche 1 euro per garantire la manutenzione degli alloggi popolari. Non è bastato lo shock di 84 famiglie sfollate, ovvero 282 persone,  che si sono trovate in mezzo alla strada nel giro di 24H a Pescara”.

Il commento arriva dal vice Presidente della Commissione sanità e sicurezza sociale Domenico Pettinari, sempre impegnato in prima linea per la tutela delle periferie e che, da oltre un anno,  denuncia lo stato di degrado delle palazzine che oggi sono state dichiarate inagibili.

“Pensavo che il buon senso a seguito di una tragedia come quella avvenuta a Pescara portasse la il Governo regionale, proprietario delle case Ater, ad agire repentinamente” incalza il 5 stelle “invece nonostante i continui solleciti del M5S in commissione ancora nulla è stato stanziato. Le parole non servono, le tendopoli neanche, ci vogliono i fondi”.

Il M5S propone un piano per risolvere la questione:

TRE MOSSE PER GARANTIRE DIGNITA’

Il M5S ha raccolto lo sfogo di alcuni cittadini che si dicono umiliati da questa situazione: spiegare ad un figlio – ci hanno raccontato -  che non può andare a dormire nella sua casa perché non ci sono i soldi per metterla in sicurezza, fa sentire i nostri ragazzi dei reietti e li proietta verso una vita sociale ai margini, con un elevato rischio di attrazione per la criminalità.

Ecco perché invece di organizzare tendopoli o di inserire le famiglie in un contesto di  precarietà come quello che si può avvertire in una stanza d’ albergo proponiamo che:

  •      I Palazzi di nuova costruzione Ater vedano come primi assegnatari gli sfollati in regola dei condomini a rischio.
  •      Nel mentre si attende il termine della costruzione dei nuovi alloggi Ater, si stipuli una convenzione con i costruttori affinché gli appartamenti non venduti vengano affittati, in contratto a tempo determinato, ai cittadini aventi diritto, con lo stesso canone delle case Ater. Il restante, quantificato sulla base del mercato corrente, sarà coperto da fondi regionali. Una soluzione che costa molto meno che pagare singole camere d’albergo per intero.
  •      Nel prossimo consiglio utile deve essere fatta una variazione di bilancio tale da stanziare nell’immediato 15 milioni di euro alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle palazzine di edilizia pubblica, perché quello che è successo a Rancitelli può verificarsi domani a San Donato, Case Gescal, Fontanelle, San Giuseppe (zona ospedale), Borgo Marino e Zanni, insomma le periferie che ospitano case Ater devono essere tutte tutelate da chi ci governa. Non si può pensare sempre e solo alle grandi manifestazioni per il centro città.

Nessuno può garantire che le case Ater ancora abitate siano sicure e che tra 1 o 2 anni non ci si ritrovi punto e a capo. Garantire una sistemazione dignitosa alle persone che hanno diritto a case Ater, (ricordiamo che sono anziani con pensione minima, disabili, disoccupati con minori a carico) vuol dire evitare tutti quei costi sociali che comporta l’assenza di servizi preventivi e soprattutto avere cura e decoro nelle periferie è un forte disincentivo per la criminalità e per l’abusivismo che deve essere controllato e scongiurato.

FUORI LE MURA Le Mura Music Bar @ ViteCulture Festival

Le nuove sonorità da non perdere all’EX Dogana con #IlLatoPositivo
Ogni giorno a ingresso gratuito
Sul palco: Edoardo Baroni (15 luglio), Shijo X (16 luglio), Ainé (17 luglio), Jekesa (18 luglio), Sbratz e Soundburger (19 luglio)
Ex Dogana, Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10. Ore 12.00 fino a notte inoltrata
Live Club e cocktail bar tra i più seguiti della capitale, nonchè riferimento per la scena alternativa italiana, Le Mura per l'estate 2017 diventa Fuori Le Mura e si trasferisce con la sua fitta programmazione musicale all'Ex Dogana, tramutando l'area dai forti connotati urban in un vero e proprio salotto dove scoprire e incontrare la nuova scena musicale... sempre a ingresso gratuito.
Negli ultimi anni Le Mura si è affermato come uno dei luoghi di riferimento per gli appassionati e gli scopritori delle nuove sonorità, tanto da portare all'attenzione dei grandi media e dei circuiti mainstream artisti e formazioni musicali come i Joe Victor.
All’interno del ViteCulture Festival, Le Mura con una sempre puntuale selezione artistica,prosegue la sua missione con il progetto Fuori le Mura, proponendo quotidianamente concerti destinati a portare all'attenzione del grande pubblico proposte artistiche più o meno note, ma sempre di alto livello è assolutamente da tenere d'occhio. Una proposta culturale incentrata sulla musica originale, sulle realtà alternative indipendenti ma anche su nomi di rilievo della scena nazionale e internazionale facendo da supporto al palco “main” del ViteCulture Festival con uno spazio interamente gratuito per godere di buona musica, degustando un ottimo cocktail e in attesa dei grandi live sul palco principale.
Dopo Filippo Gatti e Cesare Blanc, si prosegue dal 15 al 19 luglio con:  Edoardo Baroni (15 luglio), Shijo X (16 luglio), Ainé (17 luglio), Jekesa (18 luglio), Sbratz e Soundburger (19 luglio).
EDOARDO BARONI è figlio di una nuova ed effervescente scena cantautorale romana con l’eleganza della musica d’autore di Riccardo Sinigallia. “Il momento di pensare alle cose” è un album intimo che, come suggerisce il titolo, concede il tempo di riflettere sugli avvenimenti e su se stessi. Uno spazio in cui perdersi e lasciarsi andare al synth morbido ed alla voce di Edoardo per concedersi “un giorno senza peso”.
SHIJO X Hanno recentemente pubblicato il loro terzo disco, dallo stile sempre molto personale e sperimentale, che si allontana dai canoni trip hop del secondo album per delineare sempre più una propria e forte cifra stilistica.
AINÉ Arnaldo Santoro classe 1991 in arte “Ainé”, è un giovanissimo talento con una solida esperienza alle spalle. l 24 maggio 2016 esce il suo album di debutto “Generation One”, un disco frutto di una grande ricerca musicale che vede presenti nell’album diverse featuring appartenenti al mondo musicale italiano ed internazionale. Attualmente è al lavoro sul nuovo disco.
JEKESA Esordito come cantante reggae, ha avuto recentemente una folgorazione hip hop grazie alla complessità in cui possono spaziare testi e liriche di questo suo nuovo prediletto genere musicale.
SBRATZ Sbratz è la nuova esilarante sketch Comedy realizzata dagli autori di The Jackal e The Pills. Stand Up con Daniele Tinti, Daniela delle Foglie e Francesco Frascà e a seguire proiezione delle prime 5 puntate con commento del regista Luca Vecchi e degli sceneggiatori Serena Tateo e Tommaso Triolo.
1 2 3 58