Pasqua a Spoltore tra tradizione e cultura con Lo ‘Scucchje’ e ‘L’Abbandunate’ la madonna che corre.

Tradizioni e appuntamenti Culturali, a Spoltore, in occasione della santa Pasqua. Il primo alle ore 9 circa in piazza Di Marzio con “Lù Scucchje” mentre alle ore 12.00 in piazza D’Albenzio come da tradizione la Madonna che scappa, il rito più antico e sentito dei cittadini spoltoresi. Tanta gente proveniente da Pescara e paesi vicini. Il giorno di Pasqua inizia con un gioco detto  Lù scucchje tradizionale gioco  popolare spoltorese del giorno di Pasqua  uova sode, dopo essere state cotte si lasciano raffreddare, e successivamente vengono dipinte o colorate. E’ una sfida testa a testa, un solo vincitore l’uovo che non subisce lesioni.  L’uovo sconfitto finirà nella cesta del vincitore. Procedimento del gioco: sconfitto il primo avversario, si prosegue ad oltranza con altri sfidanti e così via.  Il vincitore della “gara” sarà chi riuscirà ad avere più uova nel proprio cesto. Nella fase successiva nel pomeriggio tutti i partecipanti si ritroveranno davanti la chiesa del Convento, dove riunite tutte le uova in un bottino unico si consumeranno in un banchetto collettivo, aperto a tutti gratuitamente.

Alle ore 12:00 l'evento tanto atteso dai cittadini: L’Abbandunate o la madonna che corre, dalla splendida piazza D’Albenzio. “La Madonna che corre” è una sacra rappresentazione di antica origine, ambientata nel centro storico di Spoltore, ripetuta puntualmente ogni anno il giorno di Pasqua.
Maria Maddalena corre per dare l’annuncio gioioso della Resurrezione del Cristo, ma la madre, vestita di nero, non crede alla notizia.
Solo al terzo tentativo, incredula, si avvia verso il centro della piazza, seguita da San Giovanni e Maria Maddalena. E’ il momento più atteso dalla folla dei fedeli: il Figlio risorto va ad incontrare la Madre.
Un’esplosione di gioia! Alla vista del Figlio, la Madonna lascia cadere il manto nero sotto cui appare una splendida veste bianca.
E’ la rappresentazione del trionfo della vita sulla morte.

L'associazione culturale "La Madonna che Corre" è portata avanti da tre generazioni dalla famiglia De Amicis a seguito di un voto, ha sede in Spoltore (PE) in via Santa Lucia n° 26, ed ha lo scopo di promuovere il rito religioso della Resurrezione di Cristo che ha luogo ogni anno il giorno di Pasqua, e che rappresenta l'incontro di Gesù con L'addolorata. L'associazione, che non ha fini di lucro, è composta da 20 soci che periodicamente si ritrovano per organizzare la manifestazione.

condividi l'articolo
0