Superlega, Il presidente della Uefa si scaglia contro il nuovo torneo: “È un progetto orribile e avido”. agnelli: “La delusione più grande, mente di continuo”

I tifosi dei sei club inglesi della Super League hanno respinto il progetto, definito “contrario ai valori dello sport” e la rivolta degli appassionati cresce sui social. Draghi “sostiene con determinazione” le posizioni di Figc e Uefa “. Per Ceferin equivale “a sputare nel viso a chi ama il calcio.

Juventus, Inter e Milan, i tre club che fanno parte dei 12 che hanno creato la Superlega. Un incontro in videoconferenza in cui non sono mancati i toni accesi, alla presenza di tutte i dirigenti delle 20 società compresi anche il presidente bianconero, Andrea Agnelli, l’ad nerazzurro, Beppe Marotta, e il presidente rossonero, Paolo Scaroni. Nel corso della riunione, la discussione è proseguita nella valutazione di tutti gli aspetti legati al progetto della Superlega, con le società che hanno ribadito non solo di voler restare nel campionato ma anche hanno voluto sottolineare la validità del progetto (ancora alle battute iniziali) soprattutto dal punto di vista della creazione di valore. I club hanno deciso così di rivedersi già la prossima settimana, in presenza a Milano, per continuare a discutere del tema. Da fonti dei 12 club fondatori del nuovo torneo si fa sapere che la stima in termini di solidarietà ammonta a dieci miliardi di euro in 23 anni per la mutualità, da versare alla ‘piramide’ del calcio al di fuori dalla Super League. Il nuovo torneo “fornirà una crescita economica significativamente più elevata ed un supporto al calcio europeo tramite un impegno di lungo termine a versare dei contributi di solidarietà senza tetto massimo”, è detto nel comunicato di ieri. Ora emerge che la stima è di 434 milioni l’anno per i prossimi 23 anni, 160 in più dell’attuale solidarietà Uefa. Destinazione, calcio giovanile, di base e femminile. Ma il progetto della Superlega preoccupa l’Associazione italiana calciatori che, con una nota sul proprio sito, “prende atto, non senza preoccupazione, delle decisioni assunte nell’ambito del Progetto della Super League europea”.

0