Orrore in Iran: avvelenate centinaia di bambine

A Qom, una delle città più sacre dell’Iran situata a 150 chilometri a sud di Teheran, è scattato l’allarme. Negli ultimi mesi, qualcuno ha avvelenato centinaia di studentesse nelle scuole femminili, con l’obiettivo di causare la chiusura di queste ultime. La sconcertante dichiarazione è stata rilasciata da un’autorità sanitaria.Iran – Il viceministro Salute Youness Panahi: “È stato intenzionale” – L’autorità sanitaria lancia l’allarme: “Hanno difficoltà respiratorie da diversi mesi” Condividi la notizia: Teheran – “Centinaia di bambine avvelenate, l’obiettivo è chiudere le scuole femminili”. L’autorità sanitaria fa presente della situazione salutare tra le piccole studentesse in Iran. Allarme nella città santa di Qom, a sud di Teheran per la salute di alcune bambine di 10 anni.

Please accept statistiche, marketing cookies to enable Social Share buttons.