Notte di scontri dopo il 17enne ucciso dalla polizia

Nel corso della terza notte di scontri con la Polizia a Nanterre (in Francia) sono state fermate almeno 667 persone. In seguito alla manifestazione per la morte del giovane 17enne Nahel, le violenze sono aumentate. Le immagini dalle città francesi, oltre Nanterre anche Reims e Lille, fotografano atti vandalici di diversa natura: agenti feriti e auto in fiamme. Agitazioni anche a Parigi con saccheggi di negozi di abbigliamento in tutte le principali vie.

Thank you for reading this post, don't forget to subscribe!

Alta tensione a Nanterre, in Francia, dove ci sono stati ancora scontri tra polizia e manifestanti in occasione del corteo per Nahel, il ragazzo di 17 anni ucciso da un poliziotto martedì 27 giugno. Gli scontri più violenti sono avvenuti alla fine del corteo, quando alcuni gruppi hanno dato alle fiamme alcune auto e affrontato gli agenti in tenuta antisommossa. Diversi i feriti.