Disponibile “Verso Venere”, il nuovo singolo di Kiki per Joseba Publishing

Kiki nuovo brano Verso Venere

Da venerdì 17 maggio è disponibile “Verso Venere”, il nuovo singolo dell’artista Kiki per Joseba Publishing e distribuito da Ingrooves. Disponibile anche il videoclip su YouTube, per la regia di Simone Scarcelli.

Thank you for reading this post, don't forget to subscribe!

Verso Venere” racconta la liberazione da una relazione tossica, unidirezionale. È il racconto di chi è esausto di accettare briciole di affetto e di sentirsi dipendente da chi non riconosce il proprio valore. Spesso, ci si sente disprezzati ma si esita a porre fine per timore di perdere ciò che non si è mai veramente avuto. La chiave è nel riconoscere il proprio valore e imparare a rispettarsi prima di tutto.

Il brano, dal sapore decisamente estivo, è stato scritto dalla stessa artista sanremese insieme a Luca Napolitano (Amici 8) che ne ha curato anche l’arrangiamento con la supervisione artistica di Gianni Testa.

“Rispetta sempre prima te stesso. Verso Venere invita a riconoscere il proprio valore e a ripartire da noi stessi.”

BIOGRAFIA
Federica Chichi, in arte Kiki, è una talentuosa artista di 19 anni di Sanremo. Con oltre 10 anni di studio nel canto e nella recitazione, pratica vari sport, suona il pianoforte e scrive monologhi e testi di canzoni. Attualmente al quinto anno del liceo classico, ha già pubblicato due brani inediti e altri quattro sono in fase di pubblicazione.

Kiki fa parte delle compagnie teatrali “Musical I Love You” di Sanremo e “I Cattivi di Cuore” di Imperia. Frequenta un corso intensivo presso la scuola di teatro “Hic et Nunc”. Nel tempo libero si esibisce live in strada, con predilezione per Via Matteotti, davanti al teatro Ariston, sognando di esibirsi su quel palco.

Il videoclip, firmato dal regista Simone Scarcelli (Ultimo, Achille Lauro), racconta di un’estate di rinascita e festa sotto il sole, con la promessa di un viaggio verso nuovi orizzonti e nuovi mondi. I movimenti coreografici sono stati seguiti da Francesco Spizzirri, già coreografo per Domenica In.